Tutto ciò che devi sapere sui display per laptop

Il display è probabilmente l'hardware più importante di un laptop. Dopotutto, è il mezzo con cui si utilizza effettivamente il dispositivo.

Tuttavia, le visualizzazioni sono anche difficili da spiegare e capire. Possono essere misurati, ma la maggior parte delle persone non ha familiarità con ciò che queste misurazioni significano o in che modo si riferiscono alla propria esperienza di visione. Contrasto. Risoluzione dello schermo. Livello del nero Gamma. Uniformità. Queste parole possono sembrare scarabocchi arcani per gli iniziati, ma in realtà non sono difficili da comprendere. Ecco la nostra guida ai termini che devi capire quando consideri un display per notebook, insieme a cosa cercare in ognuno di essi.

Risoluzione dello schermo

Schermo Dell XPS 15 9570 in alto a destra
Dan Baker / Digital Trends

Probabilmente l'hai già sentito prima, ma la risoluzione dello schermo si riferisce al numero di pixel impacchettati nelle aree verticali e orizzontali di qualsiasi dato display. Alcune delle risoluzioni dello schermo più frequentemente utilizzate includono 1.920 x 1080 e persino 1.024 x 768. Questi numeri possono confondersi grazie alle diverse proporzioni del display disponibili. A volte queste risoluzioni sono elencate su FHD, 1440p, 1080p, 4K o QHD. Ognuno di questi termini si riferisce ancora alla quantità totale di pixel contenuti nella risoluzione dello schermo.

Ad esempio, 1080p racchiude una risoluzione standard di 1.920 x 1080, mentre QHD e 4K pacchiano in 2.560 x 1.440 o 3.840 × 2.160, rispettosamente. La nostra guida all'acquisto di monitor e risoluzioni del monitor è disponibile , ma nella maggior parte dei casi, maggiore è la risoluzione, più nitida è l'immagine. Questo è spesso ciò che si può ottenere nei nuovi display e quali sono i termini più recenti come il 4K o la QHD.

I display e i laptop con display a risoluzione 1080p o FHD sono i più comuni e più economici sul mercato. In tempi più recenti, anche le opzioni 4K sono disponibili, ma sono spesso piuttosto costose. Il Dell XPS 13 sembra essere uno dei migliori laptop che raccomanderemmo la sua superba risoluzione dello schermo, da 1080p a 4K.

Rapporto di contrasto – Non proprio 1.000.000.000: 1

rapporti di contrasto guida del portatile

Questa frase è quella che hai quasi sicuramente sentito prima. I produttori di display amano utilizzare i rapporti di contrasto a causa di tutti gli zeri impressionanti che riescono a far scorrere. I numeri sono facili da capire e quanto più in alto sono, tanto meglio il loro display sembra sulla carta.

Il rapporto di contrasto è semplicemente il rapporto tra la luminanza tra il colore più chiaro (bianco) e il più scuro (nero) su un display. Rapporti più elevati sono considerati migliori perché significa che le immagini appariranno più definite e realistiche. C'è solo un piccolo problema. Nessuno usa un test standardizzato per i rapporti di contrasto. Ci sono molti modi per fudge i risultati, ed è per questo che ci sono display economici che richiedono percentuali folli come 10.000: 1.

Dovresti fidarti dei rapporti di contrasto come vengono segnalati nelle recensioni. L'analisi approfondita utilizzando metodi e apparecchiature di test identici è l'unico modo per scoprire il vero contrasto di un display. Il laptop con il più alto rapporto di contrasto che abbiamo mai testato è la versione 4K del Dell XPS 13, anche se i laptop della linea Surface e MacBook includono spesso anche un contrasto elevato.

Pignolo

La luminosità è importante per i dispositivi mobili come computer portatili, smartphone e tablet. La maggior parte dei dispositivi dispone di un display lucido per migliorare il contrasto, ma la lucentezza rende i riflessi un problema in ambienti luminosi o all'aperto. Queste riflessioni possono essere solo sconfitte da un display luminoso.

Il Nit è l'unità di luminanza standard utilizzata per descrivere varie fonti di luce. Una valutazione più alta significa un display più luminoso. Le visualizzazioni per laptop e dispositivi mobili sono in genere tra 200 e 300 nits in media. Una valutazione superiore a 300 nits è solida e una valutazione superiore a 500 nits è estremamente buona. Solo pochi dispositivi possono far uscire molta luce. I MacBook di Apple sono noti per avere gli schermi più luminosi su un laptop. È un MacBook Pro da 13 pollici che abbiamo recensito con uno schermo che raggiungeva i 548 nits.

I televisori sono una storia diversa, e il più brillante va a nord di 1.000 lendini.

Vedere in bianco e nero

guida per lo schermo del portatile con livelli neri

Le recensioni di display, incluso il nostro, faranno spesso riferimento a livelli di nero. Potresti essere in grado di dedurre che questo ha qualcosa a che fare con il modo in cui il display diventa nero, ma non spiega molto altro.

Il livello del nero stesso è espresso in un numero, mentre quello inferiore è migliore. Un livello di nero di 0 rappresenta un nero scuro e puro. Il numero è rilevante perché influisce sul modo in cui un display gestisce le immagini scure. Se guardi un film su un display difettoso, noterai che mancano dettagli nelle scene buie. Questo perché il display non è in grado di riprodurre le parti più scure dell'immagine.

I livelli bianchi sono l'opposto. Più alto è il valore, meglio è. Un livello di bianco di 255 è il massimo sulla scala RGB, quindi un display ideale si avvicina a quella cifra e visualizza un bianco luminoso e senza macchia. I display moderni hanno una migliore gestione dei livelli di bianco rispetto ai livelli di nero, quindi di solito non è una qualità che definisce. Ma un risultato eccezionalmente buono o cattivo può fare la differenza.

Un viaggio nello spazio

grafico sRGB

Microsoft e HP hanno collaborato nel 1996 per creare uno spazio colore standard noto come sRGB. Come puoi immaginare, è più rilevante per i computer. Uno spazio colore è una gamma standard di colori che i display dovrebbero essere in grado di riprodurre.

Oggigiorno, la maggior parte dei portatili che acquisti può gestire gran parte dello spazio colore sRGB. Anche la maggior parte dei display IPS di fascia media può gestire circa il 90 percento o meglio. Ecco perché per gli standard odierni, testiamo spesso la gamma di colori utilizzando lo spazio colore AdobeRGB. Sebbene sia meno importante di sRGB, solo i pannelli per laptop di altissima qualità gestiscono più di tre quarti di questo spazio colore.

Solo laptop professionali di fascia alta come MacBook Pro, ThinkPad X1 Extreme e Dell XPS 15 raggiungono gli alti 90 di sRGB e AdobeRGB.

Rispetta l'uniforme

Quasi tutti i display oggi sul mercato utilizzano la tecnologia LCD. Questa tecnologia è stata perfezionata in modo che sia economica e di alta qualità, ma presenta alcuni inconvenienti. Tra questi c'è il fatto che il pannello stesso non emette luce.

Affinché un'immagine sia visibile, è necessario che venga visualizzata una luce sul display LCD. In un mondo ideale la luce dietro lo schermo LCD sarebbe ugualmente luminosa in tutte le aree, ma è più facile a dirsi che a farsi. La maggior parte dei display è almeno un po 'più luminosa in alcune aree rispetto ad altre. Questo è un problema di uniformità.

Abbiamo testato display con problemi di uniformità abbastanza gravi da essere immediatamente percepibili da un occhio inesperto. Il problema è più evidente durante le scene scure ed è più diffuso nei dispositivi mobili. Plasma e OLED non hanno questo problema perché creano la loro propria luminanza.

Mettere insieme la band

Di solito utilizziamo un'immagine di test delle bande quando guardiamo un display. Questa immagine mostra una sfumatura di sfumature tra il nero assoluto e il bianco assoluto. Un prodotto perfetto mostrerà l'immagine come burro liscio, ma la maggior parte non lo fa. Le bande appaiono spesso nell'immagine e sono più comuni nel suo quarto più scuro.

Banding è un problema notevole. È comune in qualsiasi contenuto che descriva un grado di colore che cambia gradualmente. Una fotografia di un tramonto è un ottimo esempio. Banding farà sì che la fotografia abbia strati di colore innaturali che si spostano bruscamente.

HDR

Recensione Lenovo ThinkPad X1 Extreme
Rich Shibley / Digital Trends

L'HDR è un termine relativamente nuovo nel mercato dei laptop e dei display. Meglio conosciuto come alta gamma dinamica , sta diventando lentamente un termine da trovare quando si acquistano nuovi display o laptop. Non è affatto complicato ed è solo una tecnologia che consente un elevato livello di contrasto tra immagini chiare e scure su uno schermo e una migliore profondità di colore nelle immagini.

Alcuni laptop Windows 10 ora sono dotati di display HDR, ma non fa molta differenza per l'interfaccia e le immagini nel sistema operativo. Invece, l'HDR è ciò che può rendere i film e i giochi luminosi, vivaci e divertenti da guardare o riprodurre. Tieni presente che solo alcuni programmi supportano attualmente l'HDR e potresti doverlo abilitare manualmente nelle Impostazioni di Windows per iniziare. Un laptop come la 3 ° generazione di ThinkPad X1 Yoga è uno dei migliori per godere di contenuti HDR.

Frequenza di aggiornamento

Recensione di Alienware 17 R5
Jayce Wagner / Digital Trends

Misurato in hertz, una frequenza di aggiornamento è un termine che spiega quanto spesso un display può cambiare l'immagine in un secondo. Le frequenze di aggiornamento comuni includono 60Hz, 120Hz e 144Hz, ma queste non hanno nulla a che fare con la precisione o la risoluzione del colore. Tuttavia, per i giochi, le tariffe di aggiornamento sono particolarmente importanti.

È preferibile giocare a una velocità di aggiornamento nativa su un monitor o un laptop poiché può evitare la rottura dello schermo, in cui la scheda video sta espellendo fotogrammi che un display non è in grado di supportare. Sempre più schede video come Nvidia GTX 1080 o RTX 2080 possono alimentare frequenze di fotogrammi superiori a 60 Hz, quindi è un investimento in un monitor o un laptop con un'alta frequenza di aggiornamento che garantisce la migliore esperienza possibile. Come può testimoniare la maggior parte dei giocatori, la differenza tra la riproduzione di uno sparatutto dal ritmo veloce su uno schermo a 144Hz rispetto a uno schermo da 60Hz è, letteralmente, un cambio di gioco.

Mentre i display ad alta frequenza di aggiornamento stanno cominciando ora a comparire nei portatili da gioco, raccomandiamo l' Alienware 17 R5 , che supporta frequenze di aggiornamento fino a 120Hz – o persino il Razer Blade 15 , che arriva fino a 144Hz.

L'effetto porta sullo schermo

Densità dei punti

"Effetto porta schermo" è una frase usata per descrivere un monitor che ha uno spazio visibile tra i singoli pixel. Il termine tecnico per questo fenomeno è "dot pitch", che descrive la dimensione dei singoli pixel e la loro distanza. Un passo basso del punto significa che gli spazi non dovrebbero essere facilmente visibili, mentre un passo alto dei punti significa il contrario.

L'impatto del dot pitch è relativo al dispositivo. Lo spazio tra i pixel diventa più facile da notare quando la distanza tra il display e il suo utente diminuisce. Ecco perché il dot pitch è più spesso un problema su un dispositivo mobile. I monitor e gli HDTV di solito non hanno problemi con questo problema perché l'utente è molto più lontano.

Speriamo che questa spiegazione ti abbia aiutato a capire come vengono misurati i display. Non ci riferiamo a questi termini in ogni revisione perché vogliamo rendere le nostre recensioni il più accessibili possibile, ma a volte è impossibile evitare il discorso tecnico. Ora saprai di cosa stiamo parlando.

( Fonte )

Precedente Come trovare un titolo di canzone Just by Humming the Lyrics Successivo Controlla la tua casa intelligente dalla doccia con questo diffusore a prova di schizzi

Rispondi