Scheda grafica Intel Arctic Sound: tutto ciò che devi sapere

intel holding conference sulla sua nuova discreta gpu 2

Intel sta tornando nel gioco grafico e non intendiamo con i core grafici a bordo delle sue CPU. In meno di due anni Intel dovrebbe debuttare la sua prima scheda grafica aggiuntiva da quando Intel740 ha rilasciato nel 1998 . La tecnologia alla base di questa GPU e le sue prestazioni potenziali rimangono avvolte nel mistero, ma con il passare del tempo si stanno facendo sempre più numerosi dettagli. Se si dimostra una valida alternativa a Nvidia e AMD, questo sarà uno degli eventi più importanti nel settore delle schede grafiche di questo secolo.

Ecco cosa sappiamo finora.

Prezzi e disponibilità

Non ci sono notizie su quale tipo di prezzo possiamo aspettarci dalle schede grafiche Intel, quale segmento di mercato sarà destinato o quanto sarà ampia la gamma. È ugualmente possibile che lanci solo un paio di modelli in quanto ha una vasta gamma di opzioni per i giocatori in tutto lo spettro dei prezzi.

Intel ha programmato le schede grafiche per una release 2020, tuttavia, così che ci avviciniamo alla fine del 2018, abbiamo meno di due anni di attesa per vedere queste schede grafiche lanciate. Cioè, finché Intel non affronterà il tipo di ritardi che ha avuto con la sua gamma di CPU negli ultimi tempi .

Potremmo tuttavia saperne di più sulle carte molto prima di quello. Recenti indiscrezioni da DigiTimes hanno suggerito che Intel avrebbe ospitato una conferenza di architettura nel dicembre 2018. Sebbene un tweet del capo architetto del progetto, Raja Koduri, abbia suggerito che la conferenza non riguardasse schede grafiche dedicate.

Indipendentemente da ciò, ci aspettiamo di saperne di più sulla grafica per tutto il 2019, se la data di uscita prevista per il 2020 sarà colpita.

Architettura e prestazioni

Quando Intel ha annunciato ufficialmente la nuova tecnologia delle schede grafiche su cui stava lavorando, ha reso chiaro che stava lavorando a una scheda grafica dedicata. Mentre ciò suggerirebbe che stava costruendo qualcosa di distinto dalle sue attuali GPU a bordo, ha suggerito che potrebbe essere un'evoluzione dei suoi sforzi già esistenti.

I nomi in codice e la numerazione generazionale lo confermano. Ci è stato detto che la prima versione della scheda grafica dedicata sarà basata su "Arctic Sound" di Intel, che si dice sia l'architettura grafica Intel di 12a generazione. Per dare un po 'di contesto, l'architettura grafica 9th-gen di Intel include core GPU come la sua UHD Graphics 630, che può essere trovata in qualsiasi cosa, dalle CPU Pentium Gold G5500 entry-level al fantastico Core i7-8700K.

Si prevede che la decima generazione debutterà con le CPU Intel Cannon Lake, in ritardo, quindi è necessario pianificare una 11a generazione tra quella e qualsiasi altra cosa Intel abbia in mente con queste schede dedicate. Dopo di ciò arriva la 13a generazione, che ci viene detta anche una scheda grafica dedicata. Attualmente è il nome in codice Jupiter Sound.

Considerando lo spostamento generale di Intel verso i processi a 10 nm con Cannon Lake e il suo successore pianificato, Ice Lake, ci aspettiamo che Arctic Sound si basi su un processo simile a 10 nm, ma i problemi di rendimento hanno causato ripetutamente problemi a quella dimensione dei die. Quindi, questo è tutt'altro che certo.

Si prevede che AMD passerà a 7nm con la sua architettura Navi nel 2019. Nvidia probabilmente metterà a punto i propri prodotti in futuro, anche se non esiste una cronologia corrente per questo.

A questo punto, assumiamo che Intel stia cercando di competere direttamente con AMD e Nvidia, quindi ci aspettiamo che Arctic Sound funzioni in modo simile a quello che due grandi aziende hanno pianificato per il 2020, ma in questo momento non vi è alcuna indicazione cosa potrebbe essere.

Gli alunni AMD stanno contribuendo a farcela

Intel non ha rilasciato una scheda grafica dedicata in 20 anni. Ha sviluppato quello che è diventato un co-processore, a Larabee, ma questo si è dimostrato ben lontano dalla concorrenza con le moderne schede grafiche, anche se ha trovato alcuni casi d'uso intriganti a pieno titolo . Per sviluppare la sua architettura grafica in qualcosa degno di una scheda grafica dedicata, Intel ha assunto alcuni esperti del settore, in particolare Raja Koduri. È stato assunto direttamente da AMD dove ha trascorso diversi anni come capo architetto del Radeon Technology Group, dirigendo lo sviluppo sulle architetture Vega e Navi di AMD.

È lì da più di un anno e alla metà del 2018 è stato addirittura raggiunto da Jim Keller, l'architetto principale dell'architettura Zen di AMD. Sta seguendo lo sviluppo del silicio Intel e, secondo Intel, aiuterà a "cambiare il modo in cui [Intel] costruisce il silicio", quando si tratta di nuove architetture, come per Toms Hardware. Questo potrebbe essere considerato un'ulteriore prova della spinta di Intel verso una produzione di 10nm praticabile.

Altri ex dipendenti di AMD che Intel ha rilevato negli ultimi mesi includono l'ex direttore del marketing di prodotti globali presso AMD, Chris Hook, che ha lavorato per 17 anni presso la società, e Darren McPhee, che ora dirige il marketing dei prodotti Intel per prodotti discreti grafica.

( Fonte )

Precedente Microsoft sostiene che l'iPad "non è un vero computer" Successivo Le lampadine a LED C by GE Smart funzionano perfettamente con Google Home

Rispondi