Polvere legale: i proprietari di MacBook hanno fatto causa a Apple per mancanza di filtri


filtro antipolvere per le mele, macbookscreen01
Case Gallery / Apple Lawsuit / HansBerman

Uno schermo MacBook interessato dalla raccolta della causa legale. Apple è sotto tiro da una nuova azione legale collettiva. Questo non riguarda le tastiere , ma riguarda la polvere. Molti utenti MacBook Pro e iMac sono stufi della polvere che si accumula nei loro sistemi, in alcuni casi portano a macchie sugli schermi e in altri, a un grave surriscaldamento, rendendo portatili e desktop molto più lenti di quanto dovrebbero a causa della limitazione termica.

Apple non è estranea all'azione legale da parte della sua base di utenti che ha affrontato le azioni di classe per una serie di errori nel suo hardware nel corso degli anni. L'ultima affermazione sostiene che Apple è stata negligente nel non fornire un adeguato filtro per la polvere per i suoi prodotti, portando a un'eccessiva quantità di polvere raccolta all'interno di MacBook e iMac. Ciò ha portato a problemi che i proprietari sono stati costretti a risolvere a proprie spese e di solito tramite Apple poiché la società non ama le riparazioni di terze parti .

I querelanti, in questo caso, sono rappresentati da Hagens Berman Sobol Shapiro LLP , una società di contenzioso di azioni classiche con sede a Seattle. Ha rilasciato una dichiarazione tramite il co-fondatore Steve Berman, che ha evidenziato i problemi in questione e ha suggerito che intendeva "ritenere Apple responsabile di questo costoso problema che colpisce milioni di computer".

Il seme, inizialmente riportato da Mac Rumors , chiede un risarcimento ai proprietari di Mac per i prezzi pagati per i loro display che non hanno funzionato come pubblicizzato e il risarcimento per eventuali costi di riparazione che potrebbero aver subito durante la detenzione di prodotti interessati. Sta inoltre cercando un risarcimento per chiunque abbia venduto il proprio dispositivo Apple a un costo inferiore rispetto a quello che avrebbe potuto altrimenti, se la polvere non fosse stata un problema.

La causa evidenzia la mancanza di filtri antipolvere come motivo principale per l'accumulo di polvere. Suggerisce inoltre che Apple addebita in modo esagerato sostituzioni dell'intero schermo quando si rimuove lo schermo e la sua pulizia sarebbe sufficiente. Cita esempi particolari di professionisti che hanno pagato centinaia, se non migliaia, per riparare i dispositivi Apple Mac interessati dall'accumulo di polvere.

Hagens Berman sta cercando di iscrivere più clienti Apple interessati da questo problema, suggerendo che chiunque sia proprietario o proprietario di un computer iMac o laptop MacBook 2013-2018 potrebbe meritare un risarcimento. Se rientri in questa categoria e desideri saperne di più, puoi iscriverti alla causa qui .

Statista suggerisce che durante questo periodo, Apple ha venduto decine di milioni di dispositivi ai consumatori. Se anche una piccola parte di quel numero si iscrive alla causa e si dimostra di successo, potrebbe costringere Apple a fare un pagamento gigantesco. Tuttavia, un risultato del genere richiederebbe un po 'di tempo per giungere a buon fine.









( Fonte )

Precedente I bambini stanno frequentando la riabilitazione per la dipendenza da Fortnite Successivo Assistente Google Ottiene nuove funzionalità per le festività

Rispondi