L’unità globale di Google Assistant ha aiutato a quadruplicare i suoi utenti attivi nel 2018

Parlare con te stesso non è più un segno di follia se hai un assistente intelligente che ascolta e sembra che molte persone stiano parlando con l' Assistente Google . Secondo un sondaggio annuale pubblicato da Google per CES 2019 , il suo assistente vocale virtuale ha guadagnato quattro volte più utenti attivi nel 2018 e Google si aspetta che sia disponibile su un miliardo di dispositivi entro la fine di gennaio.

Una grande parte della vasta disponibilità di Assistente Google è la spinta di Google a renderlo disponibile in quante più lingue e paesi possibile. Il 2018 ha visto l'Assistente arrivare in 14 nuovi paesi e imparare 8 nuove lingue – portando il totale complessivo fino a 80 paesi e 30 incredibili lingue. La cosa più eccitante è che l' Assistente è diventato veramente bilingue nel 2018, quindi puoi parlare due lingue diverse all'Assistente Google e sarà in grado di rispondere in modo naturale senza interruzione.

google duplex hands su io2018 2835

Google non ha mai avuto paura di aggiungere nuove funzionalità, e quest'anno ha visto un enorme numero di modifiche e aggiunte all'assistente vocale. Google ha aggiunto ancora più accenti e voci regionali , più supporto per la casa intelligente e molte altre nuove funzionalità . Ma in un anno di grandi novità, il più grande è stato Duplex . Duplex trasforma il tuo assistente vocale in un vero assistente personale, consentendo al tuo amico AI di richiamare aziende e prenotare prenotazioni o appuntamenti. Gli utenti di pixel in alcuni stati degli Stati Uniti sono stati i primi a provarlo e ci si può aspettare di vedere molto di più di questa tecnologia nel 2019.

Ma non era tutto sul software – Google ha anche lanciato il suo primo display intelligente nel 2018, l' Home Hub di Google . L'aggiunta di un display consente all'Assistente Google di visualizzare informazioni visive, video di YouTube e persino ricette alimentari. Sembra che abbiamo accolto l'Home Hub nelle nostre case anche a braccia aperte: un dispositivo su sette per Google Home attivato durante il periodo di ferie era un Home Hub, secondo Google. Sono stati messi a frutto anche con gli Home Hub che sono stati usati per cucinare 16 milioni di ricette nello stesso periodo – con un milione di quelle nel giorno di Natale stesso.

Tutto sommato, è stato un anno eccezionale per l'Assistente Google ed è probabile che continui fino al 2019. Con Amazon e Apple che non si lasciano sfuggire la guerra con l'assistente vocale, puoi scommettere che vedremo più hardware e software da tutti i campi e un'integrazione più intelligente che entra nelle case.

( Fonte )

Precedente DuckDuckGo nega l'utilizzo del Fingerprinting del browser Successivo KitchenAid collabora con Whirlpool, Hamilton Beach per cucinare Smart Oven +

Rispondi