La RX 590 è una GPU midrange solida, ma non muoverà l’ago per AMD

AMD RX 590
Dan Baker / Digital Trends

Nvidia è stata impegnata con la sua prossima generazione di hardware GeForce. In una versione più tranquilla, tuttavia, AMD ha lanciato la RX 590, una nuova scheda grafica che sembra giocare al meglio dei punti di forza dell'azienda. È un'alternativa conveniente a Nvidia, al prezzo di $ 280, proprio intorno al prezzo della GeForce GTX 1060.

Abbiamo caricato la RX 590 nel nostro sistema di test standard, che consiste in un processore Threadripper 1920x e 32 GB di RAM, per vedere come le ultime novità di AMD.

Polaris, per sempre

La 590 è l'ultima della serie Radeon RX 500 di AMD, che rappresenta le carte da gioco low end e midrange della società. Precedentemente alla 590, tuttavia, non erano stati aggiornati da aprile del 2017. Da allora, la società si è concentrata maggiormente sulle sue schede Vega RX, che competono più direttamente con il livello superiore di GPU di Nvidia.

La RX 590 è un ritorno a metà campo, in cui la maggior parte dei giocatori si trova a dover trovare buone opzioni. Utilizza la stessa microarchitettura Polaris delle altre schede della serie RX 500, ma è il primo ad utilizzare un nodo di produzione di 12 nanometri più avanzato. Ciò significa che queste carte dovrebbero fornire prestazioni migliori consumando meno energia, il che è positivo, perché il consumo di energia è sempre stato un problema principale con le schede basate su Polaris di AMD. Oltre a ciò, non c'è molto di nuovo con la RX 590. Ha una maggiore velocità di clock rispetto alla RX 580, ma è comunque simile.

AMD RX 590
Dan Baker / Digital Trends

In particolare, AMD afferma un aumento del 12 percento nelle prestazioni, ma secondo i nostri benchmark, questo non è vero.

In 3DMark, vediamo un aumento del sei percento in Fire Strike e un aumento del cinque percento in Time Spy. È sicuramente un miglioramento, ma non è così sostanziale come è stato vantato. Entrambe le carte battono facilmente il 1060 in entrambi i test e l'RX 590 con un solido 15%. Sembra sostanzioso.

Più significativamente, l'aumento della velocità della RX 590 lo spinge in avanti rispetto alla GTX 1070 nel benchmark Time Spy basato su DirectX 12. Non sarà d'aiuto nei vecchi giochi come World of Warcraft , ma questa è una buona notizia per i giochi che si basano su quella nuova API.

Abbiamo anche eseguito il sistema tramite i test VRMark di 3DMark per vedere come la carta gestiva il pesante compito di rendere gli ambienti 3D nella realtà virtuale. Colpendo un punteggio di 7.781 nel benchmark Orange Room, è un salto considerevole rispetto alla RX 580 e ben oltre il punteggio di 5.000 richiesto per la minima preparazione alla realtà virtuale con un Oculus Rift o HTC Vive.

Alcuni fotogrammi per più di qualche dollaro

Abbiamo anche eseguito la RX 590 attraverso la nostra tipica suite di giochi di prova per vedere come è stata all'altezza della promessa di un aumento delle prestazioni del 12%. Questi test includono Battlefield 1 , Civilization VI e Deus Ex: Mankind Divided . Inizieremo con il gameplay con la risoluzione dello schermo impostata su 1080p e la grafica al massimo.

In Battlefield 1 , l'RX 590 ha guadagnato un guadagno extra del sette percento nelle impostazioni Medium e Ultra, oltre il 580. Ottenendo oltre un centinaio di FPS (fotogrammi al secondo), Battlefield 1 era reattivo e bello. È stato anche abbastanza per sfruttare il nostro monitor di gioco ad alta refresh.

I Framerate per giochi come Civilization VI sono più difficili da giudicare a causa di quanto il gioco incide sul processore. Indipendentemente da ciò, la RX 590 pompa un solido 75 FPS con impostazioni su Ultra, più o meno in sintonia con la 580. Non potremmo ottenere oltre 60 FPS in Deus Ex , anche se era molto più agevole che su un GTX 1060.

Ma cosa succede se vuoi giocare ad una risoluzione più alta? Bene, la RX 590 non può fare molto con il 4K, ma 1440p è fattibile a oltre 60 frame al secondo nella maggior parte dei giochi.

Nel 1440p, l'RX 590 guadagna alcuni framerate rispettabili. Deus Ex era appena riproducibile su Ultra, ma ha spremuto una media di 49 FPS in alto. Sia in Deus Ex che in Battlefield 1 , la RX 590 rimane in aggancio per il quindici per cento rispetto alla GTX 1060. Ancora una volta, non stiamo vedendo avanzamenti percentuali a due cifre rispetto alla RX 580 che speravamo.

Per i calci, abbiamo lanciato su Fortnite nel 1440p e abbiamo goduto di una media liscia di 120 FPS con le impostazioni su Alto. A Epic, l'azione era ancora abbastanza vicina a 60 FPS.

Questi aumenti delle prestazioni non saranno sufficienti per spostare l'ago per la maggior parte delle persone. Ma poi di nuovo, la RX 590 non è mai stata pensata come un aggiornamento dalla generazione attuale. AMD spera che possa catturare l'interesse dei giocatori sulle schede della serie GTX 800 o 900 in cerca di un aggiornamento.

AMD RX 590
AMD RX 590
AMD RX 590
AMD RX 590

Fortunatamente, la RX 590 aiuta a colmare il divario tra le schede della serie 500 e il Vega 56 . Per coloro che non vogliono spendere una fortuna grafica, ora c'è un'opzione vicino alla GTX 1070 per il Team Red. A $ 280, è più conveniente rispetto alla GTX 1070. È davvero l'unica parte della gamma di prezzo AMD ha qualche vantaggio e la RX 590 completa bene la linea.

Il problema? È più di cinquanta dollari rispetto alla RX 580 e offre una differenza di prestazioni piuttosto piccola nei giochi. Al di là delle prestazioni, le persone che evitano AMD per problemi di efficienza e potenza non troveranno qui alcun motivo per cambiare posizione. Fino a quando non vedremo AMD allontanarsi da Polaris e verso l' architettura a 7 nanometri prevista , queste carte di medio raggio saranno più o meno le stesse. Sono ancora un'opzione solida per i sistemi di fascia media, ma soprattutto, ci hanno interessato a ciò che AMD fa dopo.

    ( Fonte )

    Precedente Santa Tracker di Google è tornato per il 2018 Successivo Il futuro AR basato su audio di Bose è disponibile per la preordinazione a $ 199

    Rispondi