La nuova simulazione mostra come la rete satellitare Internet di Elon Musk potrebbe funzionare

elon musk starlink space simulation img2

Da Tesla a Hyperloop ai piani per colonizzare Marte, è giusto dire che Elon Musk pensa in grande. Tra le sue molte idee visionarie c'è il sogno di costruire uno spazio internet. Chiamato Starlink , l'ambizione di Musk è quella di creare una rete per trasmettere una parte significativa del traffico internet attraverso migliaia di satelliti che Musk spera di avere in orbita entro la metà del 2020. Ma quanto è fattibile un piano del genere? E come eviti che si schiantino l'un l'altro?

Per chiarire le possibilità, Mark Handley , professore di Networked Systems presso il Dipartimento di Informatica presso l'University College di Londra, ha recentemente creato una simulazione dettagliata di Starlink . L'esperimento di Handley è stato realizzato utilizzando un simulatore creato appositamente per questo scopo, con visualizzazione resa possibile grazie a un motore di gioco 3D.

"Ho già scritto simulatori di rete, ma di solito non li scrivo in un motore di gioco", ha detto Handley a Digital Trends. "Tuttavia, in questo caso, essere in grado di visualizzare il movimento della costellazione è stato fondamentale per capire cosa stava succedendo. È molto più intuitivo cosa succede quando puoi guardarlo. A basso livello di dettaglio di queste simulazioni, il problema è essenzialmente un problema di geometria 3D, e un motore di gioco è in realtà molto adatto per esplorare tali problemi. "

Handley ha detto di essere stato incuriosito quando ha sentito delle speranze di Musk per Starlink, sebbene avesse una serie di domande a cui voleva rispondere. Ad esempio, si chiedeva se fosse davvero possibile collegare insieme migliaia di satelliti per orbita bassa sulla Terra in modo tale che i percorsi presi dal traffico fossero abbastanza diretti, nonostante dovessimo andare prima di 1.100 km verso l'alto. Aveva anche domande sulla capacità della rete, in particolare rispetto a una tecnologia più convenzionale come la fibra ottica.

Quindi qual è la conclusione di Handley? "Sì, penso che il concetto sia globalmente fattibile", ha detto. "È comunque difficile, e SpaceX [sta] spingendo i limiti della tecnologia in diverse aree contemporaneamente. Il loro uso di collegamenti wireless phased array per guidare i raggi stretti da e verso i satelliti spingerà i limiti di ciò che è stato fatto. Questa è per lo più tecnologia conosciuta, ma farlo nella misura in cui lo stanno facendo sarà impegnativo. L'uso di collegamenti laser tra i satelliti nello spazio libero è una tecnologia relativamente sconosciuta. [L'Agenzia spaziale europea] ha precedentemente dimostrato che era possibile, ma SpaceX dovrà tracciare più obiettivi simultaneamente e ottenere velocità di trasmissione dati più elevate. Ho fiducia che può essere fatto, ma potrebbe richiedere del tempo per andare veramente bene. "

Una cosa è certa: dal punto di vista dell'hardware e del software, "nessun provider internet ha mai avuto bisogno di gestire una rete come questa prima".

( Fonte )

Precedente Squoosh di Google otterrà un'immagine pronta per il web con la compressione nel browser Successivo Ora puoi utilizzare i pulsanti Amazon Echo per configurare le routine multitasking

Rispondi