Informazioni personali di oltre 30.000 dipendenti del Pentagono compromessi in caso di violazione del contraente

server pentagono vulnerabili il dipartimento di difesa degli Stati Uniti

Le informazioni personali di oltre 30.000 lavoratori del Pentagono sono state compromesse in seguito a una violazione dei dati presso un contraente, rivelando informazioni sensibili come i dati delle carte di credito. Sebbene nessun materiale classificato sia stato compromesso nell'hack, la data effettiva dell'attacco rimane sconosciuta. Inizialmente è stato rivelato il 4 ottobre, ma lo staff della sicurezza ha avvertito che potrebbe aver avuto luogo prima e passare semplicemente inosservato.

Nonostante il Pentagono abbia gestito una serie di schemi come "Hack the Pentagon", per contribuire a rafforzare la sua infrastruttura digitale contro le debolezze, gli hack e le violazioni si sono verificati più volte negli ultimi anni. Quest'ultima sembra essere la colpa di un appaltatore, che in questo momento rimane senza nome. I risultati potrebbero essere di ampia portata, dal momento che sono stati colpiti sia i militari che i lavoratori civili.

Il Pentagono ha confermato la violazione in una dichiarazione, ma ha cercato di minimizzare il suo impatto. Il portavoce del Pentagono, il tenente colonnello Joseph Buccino, ha dichiarato in una dichiarazione tramite APNews: "È importante capire che si è trattato di una violazione di un singolo venditore commerciale che ha fornito assistenza a una percentuale molto piccola della popolazione totale".

Continuò dicendo che il Pentagono continuava a indagare sulla violazione e che avrebbe notificato a tutti coloro che ne erano potenzialmente interessati. Il Dipartimento della Difesa da allora ha interrotto i legami con l'appaltatore che si ritiene responsabile della violazione, sebbene il venditore senza nome rimanga ancora sotto contratto.

Questa violazione arriva in un momento difficile per il governo degli Stati Uniti, che è stato solo recentemente criticato dal Government Accountability Office, che ha suggerito che sebbene siano stati apportati miglioramenti alla sicurezza del Pentagono, non aveva ancora protezioni adeguate per i suoi sistemi d'arma. Poiché nuovi e più sofisticati attacchi informatici sono diventati comuni in tempo di pace e in guerra, il GAO ha suggerito che il Pentagono ha bisogno di migliorare le sue disposizioni contro tali tattiche.

La sicurezza delle macchine di voto sanzionate dal governo è stata messa in discussione anche in vista delle elezioni di medio termine del 2018 di novembre. Un recente evento Def Con ha evidenziato che anche i bambini erano in grado di violare la sicurezza delle macchine , potenzialmente mettendo in discussione qualsiasi voto contando i risultati raggiunti su tale hardware nel giro di poche settimane.

( Fonte )

Precedente Gli 11 film più spaventosi su Netflix Full of Frights Successivo La tua casa intelligente è troppo confusa? L'intelletto semplifica i tuoi controlli

Rispondi