In che modo l’intelligenza artificiale combatterà i moderni hacker e i crimini informatici

AI-lotta-hacker

Negli ultimi anni abbiamo assistito a un netto aumento della quantità di dati dei consumatori compromessa. Con l'Internet of Things (IoT) e l'uso diffuso di Internet, la criminalità informatica è cresciuta rapidamente. Ciò non solo compromette i consumatori, ma danneggia anche la reputazione delle aziende.

Quando si verificano queste violazioni, le perdite economiche sono sconcertanti. Ecco come viene utilizzata l'intelligenza artificiale (AI) per affrontare il crimine informatico.

AI: The Floodgates for Cybercrime

L'unica cosa che abilita i criminali informatici come mai prima d'ora è l'intelligenza artificiale, e l'Internet of Things si basa su di esso in maniera massiccia . In poche parole, gli sviluppi IA stanno rendendo molto più facile per i criminali informatici violare i sistemi e rubare dati. Dato che l'IA si sta sviluppando rapidamente, c'è sicuramente motivo di preoccupazione.

I criminali informatici sono ampiamente noti per l'adozione delle ultime tecnologie in settori come l'intelligenza artificiale. Lo stanno facendo per creare attacchi più potenti, meno rilevabili e con effetti di portata più ampia. Inoltre, a causa dell'enorme estensione nel cloud computing, l'intero ambiente di cybersecurity è complesso come non lo è mai stato.

Man mano che le capacità dell'IA diventano più potenti, è naturale che i sistemi di intelligenza artificiale siano utilizzati per creare nuove minacce e aiutare quelle esistenti. Inoltre, l'influenza sempre maggiore che l'IA sta avendo sul mondo fisico – penso che i droni e le automobili – potrebbe, in teoria, portare a risultati estremamente spaventosi .

Una carenza di talenti della sicurezza informatica

Tutto ciò non potrebbe avvenire in un momento peggiore: c'è un'enorme carenza di talenti nel settore della sicurezza informatica. Questo è stato riconosciuto come a dir poco una crisi . Mentre hacker e cybercriminali aumentano i loro sforzi utilizzando tecnologie e strumenti sofisticati, i professionisti della sicurezza informatica hanno bisogno di tanto aiuto quanto possono mettere le mani su.

Sfortunatamente, i criminali informatici sono ben consapevoli e stanno sfruttando questa debolezza.

Le aziende sottopreparate e con personale insufficiente possono fare ben poco per prevenire gli attacchi o rispondere in modo decisivo quando si verificano. Questa carenza di competenze in materia di sicurezza informatica significa che la domanda è astronomica, i prezzi sono elevati e l'accesso ai professionisti della cibersicurezza ha molte barriere. Questi sono molto difficili da superare, in particolare per le aziende più piccole.

Con l'onnipresenza di prodotti e servizi Web e cloud che attualmente dominano il mercato, è abbastanza difficile per le aziende trovare il talento giusto per le loro esigenze IT, non preoccupatevi della sicurezza informatica. Sono le start-up e le piccole imprese ad essere prese di mira più frequentemente, ei risultati a volte possono essere fatali.

Tutto ciò accade mentre le grandi aziende sono in grado di attingere all'esperienza di cybersecurity, anche se non facilmente. Va da sé che qualcosa deve cambiare, ma cosa?

Il potenziale per l'apprendimento automatico

Pitting AI contro l'intelligenza artificiale nella lotta contro la criminalità informatica è ciò che molte aziende stanno attualmente guardando. È abbastanza chiaro che, al momento, siamo nel bel mezzo di una corsa agli armamenti contro i criminali informatici.

I criminali informatici potrebbero attualmente vincere, ma poiché gli esperti di sicurezza informatica e le nuove start-up iniziano a migliorare i loro algoritmi di intelligenza artificiale e si concentrano sulla risoluzione di questo problema, non è chiaro per quanto tempo possono continuare senza controllo.

Uno sviluppo eccitante ha preso ispirazione dal corpo umano. Nel corso di milioni di anni, il nostro sistema immunitario ha imparato a capire se stesso. Una parte enorme di questo è il modo in cui può rilevare le minacce e combatterle rapidamente, anche se i nostri corpi non le hanno mai viste prima, quindi ricorda quella minaccia per la prossima volta.

Questo è il modo basilare per descrivere il nostro sistema immunitario e lo stesso può essere applicato all'IA.

Utilizzando l'apprendimento automatico, le soluzioni di cybersicurezza – in effetti, il "sistema immunitario" di un computer – potrebbero utilizzare algoritmi per identificare le minacce digitali nel momento in cui si verificano, molto prima che si verifichi una violazione e utilizzare queste informazioni per prevenirle. Collegandosi alla rete di un'azienda, l'IA potrebbe apprenderlo.

Nel tempo, l'apprendimento automatico determinerebbe cosa è normale e combatterà tutto ciò che sembra fuori dall'ordinario.

C'è un Algoritmo per Quello

È bello vedere l'IA svilupparsi in modo da combattere il crimine informatico, ma forse il modo migliore per farlo inizia da noi stessi. Sebbene le minacce derivanti dalla criminalità informatica assistita da AI siano spaventose, ciò che è forse più spaventoso, come documentato da uno studio IBM del 2014 , è che ben oltre il 90% dei cybercrime deriva da errori per conto di noi, gli utenti finali.

Nonostante le numerose soluzioni di sicurezza informatica avanzate oggi disponibili, comprese quelle che utilizzano l'intelligenza artificiale, la maggior parte delle violazioni principali è l'errore umano radicato nel nostro comportamento, non solo gli errori e le vulnerabilità rilevati nelle reti e nei sistemi. Diventando consapevoli di sé e scoprendo questo comportamento, i consumatori come te e io possono difenderci dal crimine informatico. Ciò richiede pochissimo sforzo. Molti comportamenti umani sono ampiamente riconosciuti come aiuti ai criminali informatici, ma tre si distinguono più di ogni altro:

1. Default Bias

Accettare le impostazioni di sicurezza predefinite sui computer e non sfruttare appieno i vantaggi dell'autenticazione a due fattori non solo mette a repentaglio i reparti IT, ma mette a rischio i dati.

2. Condizionamento

Le notizie costanti sulle nuove minacce, l'esposizione a problemi minori di sicurezza informatica facili da individuare come il phishing e molti avvisi e allarmi di sicurezza indicano che siamo stati condizionati a sintonizzarci ea diventare compiacenti.

3. Hype e False Fear

Ogni volta che si verifica un attacco o un problema di alto profilo, viene pubblicata la notizia. Ciò richiede agli esperti di sicurezza di lavorare 24 ore su 24 per risolverlo. Anche le organizzazioni seguono l'esempio e cercano di proteggersi da qualcosa di cui potrebbero non aver mai bisogno di preoccuparsi. Per tutto il tempo, ignorano le vulnerabilità presenti.

Quindi, qual è la soluzione-tecnologia che utilizza l'intelligenza artificiale per combattere il crimine informatico che utilizza l'intelligenza artificiale o un comportamento umano migliore? Mentre il primo è molto più probabile che accada rispetto al secondo, è una combinazione di entrambi che sarà la soluzione più efficace.

Sì, possiamo fare molto di più per combattere il crimine informatico essendo più attenti e consapevoli. Tuttavia, c'è ancora una forte carenza di competenze e la criminalità informatica sta diventando più intelligente, più sfacciata e più difficile da rilevare. È la combinazione di intelligenza artificiale e intelligenza umana che è più promettente nella battaglia contro i criminali informatici.

Vuoi saperne di più?

L'intelligenza artificiale è destinata a trasformare il modo in cui funziona il nostro mondo. È qualcosa che sta per toccare tutto e distruggere le aree della tecnologia e anche gli aspetti della nostra vita quotidiana che sono rimasti intatti per decenni. Dai chip dei nostri computer e dispositivi alla democrazia occidentale, nulla è al di fuori della portata di AI, della tecnologia e dei big data.

Scopri di più su come i sistemi antivirus utilizzano l'intelligenza artificiale per proteggerti !

Immagine di credito: AndreyPopov / Depositphotos

Leggi l'articolo completo: In che modo l'intelligenza artificiale combatterà i moderni hacker e il crimine informatico

Fonte: makeuseof.com

Precedente 15 dei peggiori commenti di YouTube che devono davvero morire Successivo 30 parole di slang Internet e acronimi alla moda che devi sapere per adattarsi

Rispondi