Google sta lavorando su un nuovo progetto che ripulisce la gestione delle app su Chrome OS

Due sistemi operativi possono coesistere con la lavagna in pixel, quindi cromo os2

Gestire le tue app su Chrome OS può essere un problema. Il sistema operativo supporta estensioni di Chrome, applicazioni Web progressive, app per Android e persino app per Linux, ma il tentativo di rimuovere o controllare le impostazioni per ognuna di esse implica spesso la visualizzazione di menu separati. Bene, questo potrebbe presto cambiare quando Google sta lavorando a un nuovo progetto "App Service" che ripulirà la gestione delle app su Chrome OS.

La documentazione approfondita per il progetto "App Service" è disponibile online e descrive in dettaglio un metodo in cinque parti per unificare e semplificare il modo in cui le app vengono visualizzate su Chrome OS. Per gli sviluppatori, il progetto consiste nel "creare un modo uniforme per Chrome OS per ottenere informazioni e interagire con le app", secondo un rapporto di 9to5Google .

Attualmente, in Chrome OS Canary è disponibile una pagina che offre un'anteprima parziale di ciò che potrebbe prevedere il "Servizio app". Come notato da Chrome Story , è possibile accedervi passando a chrome: // apps dopo aver visitato chrome: // flags / # app-management . Anche se non è ancora definitivo, la pagina mostra un elenco di tutte le app Android e Chrome installate e ti consente di gestire le impostazioni per ciascuna di esse, senza dover visitare pagine separate. Ancora non si sa ancora quando la funzionalità completa andrà a versioni non beta di Chrome OS.

Dal punto di vista tecnico, le prime tre parti del processo comprendono l'elencazione delle app installate nel registro app, il caricamento dell'icona di un'app a varie risoluzioni e l'avvio di app e il tracciamento delle istanze dell'app. Le parti successive comportano l'installazione, la disinstallazione e l'aggiornamento di app e il mantenimento di impostazioni a livello di sistema per le app. Google lo divide in ciò che chiama "App Registry", "App Icon Factory", "App Runner", "App Installer" e "App Coordinator".

Chrome OS è in continua evoluzione e ha rilevato diverse funzionalità negli ultimi mesi. Questi includono un'opzione di visualizzazione del tablet e un leggero rinnovamento dell'interfaccia utente che dà al sistema operativo un aspetto più adatto ai tablet . Completo di supporto per una tastiera touch compatta e con una migliore gestione delle app, queste sono tutte funzionalità che potrebbero essere apprezzate dai consumatori che acquistano dispositivi Chrome OS. Infatti, con la nostra recensione della nuova Google Pixel Slate , abbiamo scoperto che Chrome OS riesce a fondere due sistemi operativi su un solo dispositivo, con l'obiettivo di far rivivere il tablet Android e di fornire un unico dispositivo che sostituisce sia un tablet che un laptop.

( Fonte )

Precedente È bello il nuovo caldo? 'Refrigerdating' è un servizio di incontri basato sul frigo Successivo Un difetto nei sistemi di e-ticket potrebbe significare che un hacker può stampare la carta d'imbarco

Rispondi