Google conferma che il supporto desktop virtuale arriverà sui Chromebook

Google Pixel Slate Hands-on
Julian Chokkattu / Tendenze digitali

Nella sua attuale incarnazione, Chrome OS – che si trova su dispositivi come Pixelbook e Pixel Slate di Google – è già un dispositivo multitasking capace con accesso a un browser di classe desktop, app Android e funzionalità di inchiostrazione. In futuro, tuttavia, Chrome OS sarà un multitasker ancora più forte e un concorrente ancora più competente per MacOS di Apple e sistemi operativi Windows di Microsoft, in quanto Google ha confermato che sta esplorando l'aggiunta di una nuova funzionalità desktop virtuale al suo sistema operativo.

Durante un'intervista con Android Police , Kan Liu , product manager di Chrome OS, ha detto che i desktop virtuali "sono sulla mappa" per una versione futura di Chrome OS, ma non ha fornito una scadenza per quando gli utenti possono aspettarsi che la funzione arrivi. Attualmente, Chrome OS consente agli utenti di visualizzare tutte le finestre aperte in una modalità Panoramica, simile alla funzione Esposizione in MacOS o Visualizzazione attività di Windows. Le finestre e le schede aperte, tuttavia, non possono essere raggruppate in un desktop virtuale.

I desktop virtuali possono aiutare gli utenti a organizzare i propri flussi di lavoro, offrendo loro una visione chiara del desktop mentre gestiscono più attività. La funzionalità, comune ai moderni sistemi operativi desktop consumer come MacOS e Windows, consente agli utenti di raggruppare le applicazioni aperte in qualsiasi numero di desktop virtuali, e gli utenti possono passare da questi desktop virtuali per essere in grado di multitasking e allo stesso tempo concentrarsi sul proprio flusso di lavoro .

Oltre ai desktop virtuali, Liu ha anche menzionato come Google potrebbe utilizzare la sua esperienza con l'intelligenza artificiale per aiutare gli utenti a rimanere produttivi. Anche se l'Assistente Google è stato utile per fornire informazioni, come gli aggiornamenti meteo e delle scorte, Google sta anche cercando di rendere il suo assistente digitale più proattivo.

"Ad esempio, se stai lavorando a un progetto importante, l'Assistente potrebbe conoscere ogni e-mail, appuntamento del calendario, file e contatti pertinenti di cui avresti bisogno, fornendo gli strumenti e le informazioni necessari per riprendere esattamente da dove eri rimasto", La polizia Android ha riferito, anche se la pubblicazione ha notato che in questo momento, un assistente avanzato è nella sua fase concettuale. "Potrebbe essere legato a un comando vocale, o contestualmente consapevole di qualcosa come la posizione o l'ora del giorno."

Anche se non è chiaro quando arriveranno queste funzionalità, i desktop virtuali e un assistente più intelligente potrebbero aiutare Google a posizionare i Chromebook come alternativa più forte a dispositivi come MacBook Air di Apple e Surface Go e Surface Pro 6 di Microsoft.

( Fonte )

Precedente Lo strumento di notizie locali di Facebook è andato in diretta in 400 città, gli avvisi potrebbero essere il prossimo Successivo 5 Offerte per la settimana della cyber divertente che terminano oggi

Rispondi