Dopo gli hack della videocamera, Nest blocca i clienti fino a quando non modificano la password

come nascondere i fili tech intelligente appartamento nido fotocamera lifestyle a

I proprietari di telecamere di sicurezza Nest sono stati afflitti da violazioni nelle ultime settimane, ma la società di sicurezza di proprietà di Google ha insistito sul fatto che gli hack non hanno nulla a che fare con i propri protocolli di sicurezza e derivano piuttosto da password non sicure utilizzate dai proprietari di telecamere. Per risolvere il problema, la società sta facendo il passo in più per bloccare le persone dai loro account fino a quando non cambiano la loro password .

L'approccio di Nest alla situazione è abbastanza standard dopo una violazione diffusa e la società sostiene che nulla sulla sua parte è stato compromesso. Invece, la serie di attacchi recenti è stata principalmente la causa delle persone che hanno riutilizzato le password o che utilizzano la password predefinita fornita con il loro dispositivo. Ciò consente agli hacker di colpire facilmente le telecamere e dirottarle con il minimo sforzo.

Mentre potrebbe sembrare più sicuro usare una password familiare che ricorderai, le violazioni del passato da parte di altri siti potrebbero aver rivelato la tua password. Queste informazioni sono spesso disponibili sul Web scuro e possono essere utilizzate per violare altri account che utilizzano le stesse credenziali. Anche se potrebbe essere difficile impostare password univoche per ogni account, è il modo più sicuro per assicurarsi che tutti i tuoi account e dispositivi siano sicuri. I gestori di password sono uno strumento utile per aiutare in questi casi, in quanto richiedono solo di ricordare una singola password principale durante la creazione di password efficaci e uniche per ciascuno dei tuoi account.

Se sei una delle persone che è stata esclusa dal tuo account, non potrai accedere all'app Nest finché non cambierai la password. Ciò significa che non riceverai notifiche dalla tua videocamera, incluse quelle che ti avvisano di un intruso. Inoltre, non riceverai alcun avviso mobile sul rilevamento dei fumi. Gli allarmi sul dispositivo stesso continueranno a funzionare, quindi sarai ancora in grado di sentirlo a casa tua, ma ricevere notifiche mobili richiederà una modifica della password.

Non riuscendo a cambiare la tua password non ti lascerai solo bloccato dal tuo dispositivo di sicurezza, ma lascerai anche te vulnerabile agli hack. Gli attacchi del passato hanno portato gli hacker a parlare alle vittime attraverso il loro dispositivo , incluso un caso in cui gli hacker hanno messo in scena un falso allarme di emergenza di un attacco missilistico nordcoreano.

( Fonte )

Precedente Netflix ha annullato tutti i suoi programmi Marvel Successivo Nvidia promette che il DLSS a bassa risoluzione sarà "la priorità assoluta" nei futuri aggiornamenti

Rispondi