Come configurare una VPN sul tuo Mac

setup-vpn-mac

Hai molte ragioni per voler utilizzare una rete privata virtuale (VPN) sul tuo Mac. Includono la navigazione sicura sul Wi-Fi pubblico, nascondendo la tua posizione, l'accesso ai contenuti bloccati nella regione e mantenendo le tue abitudini di condivisione dei file.

Configurare una VPN sul tuo Mac è facile. macOS ha il supporto integrato e alcuni servizi VPN forniscono il proprio software senza problemi. È inoltre possibile installare strumenti di terze parti per l'utilizzo di protocolli diversi.

Metodo 1: utilizzare il software del provider VPN

Scarica Express VPN per Mac

A seconda del tuo provider VPN ( consulta i nostri migliori servizi VPN ), possono fornire l'accesso al software che ti consente di utilizzare il servizio. Questo software è personalizzato per il tuo provider. Pertanto, non è necessario fare confusione con la configurazione delle connessioni, l'immissione di indirizzi IP o il controllo dei protocolli che è possibile utilizzare.

La maggior parte dei provider VPN fornisce questo software per utenti Mac e Windows. Probabilmente gli utenti Linux dovranno configurare la tua VPN da soli . L'utilizzo del software provider è un semplice caso di download e installazione del client, accesso con nome utente e password, quindi connessione a un server di tua scelta.

Il software del fornitore semplifica il passaggio da un server all'altro, poiché il software mantiene un elenco di connessioni disponibili. Se si utilizza la VPN per accedere ai contenuti bloccati a livello regionale, è facile scegliere un server a cui connettersi. Alcuni provider dispongono di server specifici compatibili con il traffico BitTorrent. Il software rende facile accertarsi di non cadere nelle regole.

Metodo 2: utilizzare gli strumenti di rete di Apple

macOS ha il supporto integrato per la creazione di connessioni VPN come parte degli strumenti di rete di Apple. È possibile accedervi andando in Preferenze di Sistema> Rete , quindi facendo clic sul pulsante Più .

Da qui puoi specificare una connessione VPN , scegliere il tipo di VPN (protocollo) e dare un nuovo nome alla tua nuova connessione VPN. Si paga per essere descrittivo quando si nomina la connessione se si intende utilizzare più di un server VPN. Ad esempio, è possibile pianificare l'accesso a contenuti bloccati in regioni in altri paesi.

Aggiungi VPN tramite macOS Networking

macOS include il supporto per L2TP (Layer 2 Tunneling Protocol) su IPSec, Cisco IPSec e il più recente protocollo IKEv2 (Internet Key Exchange versione 2) quando si imposta una VPN. L2TP è considerato ragionevolmente sicuro, anche se il protocollo stesso non fornisce alcuna protezione. Invece utilizza il protocollo di rete sicura IPSec, che è ancora invocato da milioni di utenti VPN ogni giorno.

IKEv2 è una scelta più moderna di protocollo, favorita per la sua capacità di ristabilire rapidamente una connessione VPN in caso di interruzione della rete. Come L2TP, usa anche IPSec per la crittografia, sebbene sia ancora favorito da molti su L2TP per la sua velocità.

Il sistema operativo desktop di Apple utilizzato per supportare PPTP (Point-to-Point Tunneling Protocol). Si tratta di un protocollo molto più vecchio e più vulnerabile che un tempo era stato favorito dalle reti aziendali, ma da allora è caduto nel dimenticatoio. Se si desidera creare una connessione PPTP, è necessario utilizzare un'app di terze parti (come Shimo ) per farlo. Ma dovresti evitare questo, a meno che non sia necessario.

Quindi quale protocollo dovresti usare? Dipende dai protocolli a cui il provider VPN fornisce accesso. Dovresti sempre evitare il PPTP dove possibile, con L2TP e IKEv2 che forniscono un livello passabile di sicurezza. Ma se vuoi una connessione VPN ancora più sicura …

Metodo 3: utilizzare il software VPN di terze parti

Esistono altri due protocolli VPN che non sono supportati immediatamente in macOS: SSTP (Secure Socket Tunneling Protocol) e OpenVPN.

SSTP è uno standard proprietario che funziona principalmente con Windows, poiché è di proprietà di Microsoft. SSTP utilizza la crittografia SSL 3.0 a codice chiuso, motivo per cui è considerata altamente sicura (anche se il codice non è aperto all'ispezione).

OpenVPN, come suggerisce il nome, è una tecnologia completamente open source basata su OpenSSL . Ciò significa che il codice è disponibile gratuitamente per chiunque possa ispezionarlo. Supporta AES (Advanced Encryption Standard). Questo approccio aperto è spesso lodato come proof-of-concept per la tecnologia di stress testing contro attacchi esterni.

Entrambi questi standard sono più sicuri di quelli inclusi in macOS. È possibile che il software del provider VPN utilizzi entrambi, quindi potresti già utilizzare OpenVPN o SSTP e non realizzarlo. Ma se vuoi un maggiore controllo sulla tua configurazione VPN, prova una delle seguenti app.

Abbiamo consigliato altri client macOS VPN gratuiti e open source se hai bisogno di più opzioni.

OpenVPN: Tunnelblick

Tunnelblick per Mac

Se si desidera utilizzare OpenVPN sul proprio Mac, Tunnelblick è lo strumento migliore per il lavoro. È gratuito, open source e fornisce una GUI facile da gestire per connettere il tuo Mac tramite OpenVPN. È possibile aggiungere un lungo elenco di connessioni utilizzando i file di configurazione scaricabili, quindi selezionare server diversi utilizzando l'icona del client principale o della barra dei menu.

Scarica: Tunnelblick (gratuito)

SSTP: sstp-client

Mentre SSTP è una tecnologia Windows, è possibile connettersi a un server SSTP usando macOS o Linux con sstp-client. La versione macOS di questo client dipende dal progetto Macports; il modo più semplice per installarlo è l'utilizzo del gestore di pacchetti della riga di comando di Mac Homebrew .

Download: sstp-client (gratuito)

Quale soluzione VPN dovresti usare?

Probabilmente il tuo provider VPN ti consiglierà di utilizzare il proprio client, il che semplifica la connessione e la gestione delle connessioni VPN. Se si desidera utilizzare il proprio client, è necessario assicurarsi che la connessione effettuata sia compatibile con il protocollo VPN scelto.

Quando viene data la scelta, OpenVPN offre una sicurezza migliore rispetto a L2TP o IKEv2. Dovresti sempre cercare di mantenere aggiornato il tuo client VPN, dato che i problemi di sicurezza possono e sorgono (e spesso ricevono rapidamente le patch).

Un'altra opzione è installare una connessione VPN sul router . Ciò consente di gestire la connessione per l'intera rete, ideale se ci si connette a una VPN locale esclusivamente per motivi di sicurezza.

Leggi l'articolo completo: Come configurare una VPN sul tuo Mac

Fonte: makeuseof.com

Precedente Twitter ha risolto quelle strane notifiche che stava inviando Successivo Le 8 migliori app per dispositivi mobili per l'apprendimento e il miglioramento dell'inglese

Rispondi