Apple HomePod non è all’altezza di Amazon Echo e degli altoparlanti intelligenti di Google Home

Apple Homepod
Rich Shibley / Digital Trends

Riassumendo il mercato degli altoparlanti intelligenti durante l'ultimo trimestre del 2018, il Computer Intelligence Research Partners (CIRP) ha rilevato che, rispetto ad Amazon Echo e Google Home, l'HomePod di Apple è appena entrato in gioco.

HomePod di Apple ha un audio superiore e protegge le conversazioni, ma in linea con Amazon Echo con il 70% del mercato e Google Home con il 24%, la quota di mercato del sei percento di HomePod è molto indietro, almeno per ora.

Basato sulla stima CIRP di una base installata di 66 milioni di altoparlanti intelligenti negli Stati Uniti, che si traduce in 46,2 milioni di dispositivi Amazon Echo, 15,8 milioni di altoparlanti intelligenti di Google Home e poco meno di 4 milioni di Apple HomePods.

Anche senza considerare altri fattori, in particolare la gamma molto più ampia di dispositivi per la casa intelligente che funzionano con gli altoparlanti intelligenti Amazon Echo e Google Home, il prezzo di vendita è un fattore importante che differenzia l'Homepod. Amazon Echo Dots di seconda generazione vende a partire da $ 20, e il più recente punto di terza generazione è spesso disponibile per $ 30. Google Home Mini è ampiamente disponibile per $ 30. Apple HomePod, tuttavia, costa $ 350. Quel divario di prezzo è un ostacolo per molte persone, il che era evidente quando il 2018 si concluse.

"Gli acquirenti delle festività hanno aiutato il mercato degli oratori intelligenti a decollare", ha dichiarato Josh Lowitz, socio del CIRP e cofondatore. "Le quote di mercato relative sono rimaste abbastanza stabili, con Amazon Echo, Google Home e Apple HomePod che hanno tenuto conto di azioni consistenti negli ultimi trimestri. Amazon e Google hanno entrambi un'ampia gamma di modelli, che vanno dalla base alla fascia alta, con ancora più varianti da Amazon. Apple, ovviamente, ha solo il suo HomePod premium e probabilmente non acquisterà quote significative finché non offrirà un prodotto entry-level più vicino a Echo Dot e Home mini. "

Gli altoparlanti intelligenti sono spesso alla base delle case intelligenti residenziali. Il valore attuale e futuro di un oratore intelligente può essere misurato dalle funzioni che possono svolgere per informare, istruire, avvisare e intrattenere i familiari e controllare altri dispositivi come i sistemi di sicurezza e il monitoraggio della casa. Quando un oratore intelligente funge da stazione di comando vocale domestica intelligente, maggiore è la base installata tra le famiglie, maggiore incentivo per le terze parti a sviluppare dispositivi e app che funzionano con la piattaforma.

I Amazon Echo Dots economici e Google Home Mini consentono ai consumatori di disporre di più unità nelle loro case. Il CIRP ha rilevato che, rispetto al 18% alla fine del 2017, il 35% dei possessori di altoparlanti intelligenti aveva più dispositivi nelle proprie case alla fine del 2018.

Riferendosi ad Amazon e Google nel rapporto sugli altoparlanti, il socio e co-fondatore del CIRP, Mike Levin, ha dichiarato: "Le loro strategie sembrano includere i proprietari persuasivi a utilizzare altoparlanti intelligenti in più sale, il che aiuta a creare un uso più attivo della piattaforma vocale. E, Google ha catturato principalmente su Amazon in questa strategia. Un anno fa, quasi il doppio della percentuale di utenti di Amazon Echo aveva più unità come utenti di Google Home. Ora, circa un terzo di entrambi gli utenti di Amazon Echo e Google Home hanno più unità. "

Man mano che i proprietari si sono abituati a usare la voce non solo per dare comandi e fare richieste, ma per interagire con Amazon Alexa e Google Assistant, spostare l'assistente vocale diventerà ancora più una sfida per Apple. La decisione di Apple di portare il servizio di abbonamento di Apple Music alla piattaforma Amazon Echo lo scorso autunno potrebbe essere un segnale che l'azienda di Cupertino, in California, vede dove ci sono soldi da fare, anche su una piattaforma concorrente.

( Fonte )

Precedente Perché utilizzo FreeTaxUSA anziché TurboTax o H & R Block to File Taxes Successivo Snapchat finalmente recupera dalla sua riprogettazione - quindi ecco che arriva un aggiornamento Android

Rispondi