Alla ricerca della fonte della giovinezza, le aziende di bellezza si rivolgono alla tecnologia

beauty tech finalmente rende il suo marchio perfetto corp jenny 2
Jenny McGrath / Digital Trends

Nel 2016, per trovare la tecnologia di bellezza al Consumer Electronics Show, ho dovuto trasferirmi in una sala da ballo fuori mano, sequestrata dai gadget focalizzati su salute, fitness e sonno. Al CES 2019, le cose erano cambiate un po '. Clarisonic ha debuttato sul CES con un proprio stand e Procter & Gamble ha dedicato una sezione enorme al suo marchio di bellezza SK-II. "Tre anni fa, quando eravamo qui per la prima volta al CES, la gente ci chiedeva: 'Cosa sta facendo Neutrogena al CES?'" Ha dichiarato a Digital Trends Sebastien Guillon, presidente globale della bellezza della compagnia. Neutrogena, Olay e L'Oreal hanno portato la tecnologia allo show, mirando a rendere la cura della pelle e la bellezza più personale per i loro clienti.

Se pensi che la cura della pelle sia una truffa o una cura di sé essenziale , è probabile che tu voglia assicurarti che tutto ciò che stai facendo funzioni effettivamente. "Trattamenti cronici – idratante, filtri solari – è un vantaggio piuttosto intangibile", ha detto il dott. Paul Matts, ricercatore presso Procter & Gamble. "Stiamo promettendo, 'Tra 20 anni, mi starai ringraziando.' È una vendita difficile. "Tutti e tre i marchi sono alla ricerca di modi per dare ai clienti più feedback e offrire prodotti più personalizzati e più facili da abbandonare se non funzionano. Ecco dove entra la tecnologia.

Non dimenticare di indossare la protezione solare

Olay, un marchio P & G, mi ha mostrato tre soluzioni. Il primo era il suo "Future You Simulation". Dopo aver scattato un'immagine ad alta risoluzione del mio viso, Matts ha usato l'app per mostrarmi come sarò tra 20 anni, punti di età e tutto il resto. Per realizzare la simulazione, Olay ha scattato immagini ad alta risoluzione di 1.250 donne di età compresa tra 10 e 80 da cinque diverse etnie. "Riflette il fatto che il volto umano invecchia in modo abbastanza prevedibile attraverso tutte le etnie, ma c'è anche la diversità", ha detto Matts. Invecchiando, ci sono cambiamenti nelle ossa, muscoli e grasso. L'app tiene conto di questo, insieme alla topografia e alla pigmentazione della pelle. Quando ho scherzato (ma non proprio) che avevo bisogno di andare a comprare un po 'di crema solare, lui rispose: "È proprio l'idea." È un po' dickensiano; questa era un'ombra di cose che possono essere solo se continuo sul mio percorso attuale.

Gli altri due prodotti futuri di Olay sono stati FaceNavi Smart Wand e Olay Moments. In concomitanza con lo Skin Advisor (che è ora disponibile), la bacchetta dovrebbe utilizzare la vibrazione per fornire prodotti più profondi in aree specifiche, in base a dove ne hai più bisogno. Mentre guardi il tuo viso nell'app, muovi la bacchetta in diverse aree della pelle. Potevo sentire un cambiamento di vibrazione sul mio mento contro le mie guance, ma era difficile dire se qualcosa stesse accadendo a livello della pelle. Gli utenti devono fare un selfie prima e dopo il trattamento con Skin Advisor per misurare la differenza.

Con Olay Moments, un assistente di bellezza intelligente abilitato alla voce, anche Skin Advisor ha un ruolo. L'assistente è un po 'come un grosso, bramoso, mistico, lattina di Pringles. Kristin Waldo, la co-fondatrice di Olay Labs, la chiamò Keurig per la cura della pelle, se anche Keurigs avesse aggiunto cose come la crema di nocciole e la giusta quantità di dolcificante. Inserire una capsula di ingredienti, infilare la mano sotto il distributore e la macchina fornirà la giusta quantità di lavaggio del viso. Metti la tua mano sotto di nuovo, e riceverai un mix di idratanti per la tua pelle. O un siero o una crema solare. L'assistente conoscerà il tuo regime, che sia notte o giorno, e forse anche che sia extra asciutto, quindi potresti aver bisogno di un aumento dell'umidità.

beauty tech finalmente fa il suo segno olay moments 1
la beauty tech finalmente fa il suo segno olay momenti 2
beauty tech finalmente fa il suo segno olay momenti 3
la beauty tech finalmente fa il suo segno olay momenti 4

Olay

Gli ingredienti rimangono sigillati, quindi Olay spera di sviluppare formule che richiedono meno stabilizzanti e conservanti. Il sistema a capsula significa anche che l'advisor rimane abbastanza pulito, quindi non è necessario pulirlo regolarmente come la tua caffettiera. Ancora una volta, ha lo scopo di ottenere input da Skin Advisor in modo da realizzare cosmetici in base alle esigenze della tua pelle. È anche pensato per essere dinamico, cambiando le formule e il dosaggio a seconda di quello che sta succedendo alla tua pelle quel giorno. Se stai provando un nuovo ingrediente, come il retinolo, i momenti di Olay possono iniziare con una dose più bassa, quindi aumentarla man mano che ti acclimati. "La tua elasticità cambia, i tuoi livelli di umidità cambiano con il tuo ambiente, con i tuoi ormoni, con il tuo cambiamento di vita", ha detto Waldo. "Dando una reazione immediata a quegli elementi dinamici, quello che possiamo davvero fare è massimizzare l'efficacia e la vostra esperienza su base continuativa." Perché è ancora in sviluppo, Olay non ha informazioni sui prezzi per dispositivo o le sue capsule. Tuttavia, attualmente ha un regime mensile di cinque fasi, Olay Labs , che vende per $ 90, quindi sarà probabilmente costoso.

Prurito di base

L'anno scorso al CES, Digital Trends ha regalato a L'Oreal il premio Best of CES per il suo sensore UV che traccia l'esposizione al sole. Per dare alle persone un po 'più di informazioni su cosa sta succedendo con la loro pelle, L'Oreal ha debuttato il suo prototipo per un sensore di pH, il pH My Skin Track. Nella scuola media, probabilmente hai immerso la cartina al tornasole nei liquidi per determinare se fossero acidi o basi. "Sul corpo umano, è difficile da fare", ha dichiarato Guive Balooch, vicepresidente globale di L'Oréal Technology Incubator. Lavorando con Epicore Biosystems, L'Oreal ha sviluppato questo sensore che utilizza il microfluidico – manipolando quantità estremamente ridotte di liquidi – per dirigere piccole quantità di sudore attraverso le camere al sensore di pH nel cerotto di silicone. Dopo circa 15 minuti, usi l'app di L'Oreal per determinare il pH della tua pelle, in base al colore che compare sul cerotto. È quindi possibile riciclare la patch.

la beauty tech finalmente fa il suo segno l oreal ces jenny 3
la beauty tech finalmente fa il suo segno l oreal ces jenny 1

L'idea è di monitorare i cambiamenti nel tuo livello di pH nel tempo, settimanalmente o mensilmente. Il pH della pelle è sano tra 4,5 e 5,5 – un ambiente leggermente acido è benefico per le proprietà antimicrobiche , secondo alcuni studi. Un pH cutaneo più elevato è associato a dermatite atopica (eczema), acne e pelle secca. "Non stiamo cercando di diagnosticare; stiamo cercando di vedere i cambiamenti nel tuo corpo ", ha detto il dottor Roozbeh Ghaffari, CEO di Epicore Biosystems. Sapone alcalino può aumentare temporaneamente il pH della pelle, quindi sapere quali tipi di evitare potrebbe essere utile. Ciò solleva la questione dell'educazione. La maggior parte dei prodotti per la pelle non mostra chiaramente le informazioni sul loro pH, quindi L'Oreal probabilmente creerà delle lozioni accompagnatorie che lo fanno. Alla fine, Balooch vorrebbe vedere la tecnologia assumere un ruolo predittivo. "Si tratta più della condizione della mia pelle oggi, ma speriamo che in futuro potremmo usare questo tipo di misurazione dinamica per essere in grado di capire sempre più intorno a dove le persone cadono nel livello di rischio attorno ad alcune di queste funzioni di barriera condizioni ", ha detto.

Mask-Arade

Quando stavo dimostrando l'app Neutrogena MaskID, mi è stato ricordato un babbuino mandrillo. Innanzitutto, utilizzando un iPhone X, l'app ha misurato i contorni e le dimensioni del mio viso. Poi diverse sezioni – la fronte, il naso, le guance, il mento – erano separate in pezzi di blu, rosso e verde. Ogni area corrispondeva a un prodotto diverso che seleziono per raggiungere diverse condizioni. Se la mia fronte era asciutta, ma volevo combattere linee e rughe intorno agli occhi, nessun problema. Neutrogena avrebbe stampato in 3D una maschera facciale che non solo si adattava ai fori degli occhi alle mie prese orbitali ma conteneva la vitamina c nella stessa area. "Possiamo anche giocare con la concentrazione degli ingredienti", ha detto Guillon. "Possiamo essere molto mirati."

beauty tech finalmente lascia il segno neutrogena ces jenny 2
Jenny McGrath / Digital Trends

Il risultato è una specie di maschera luchadore-esque che non farà floppare il tessuto in eccesso sul tuo mento e nelle tue narici. Se non sei sicuro del tipo di prodotto da utilizzare, puoi utilizzare lo scanner Skin360 di Neutrogena. Si adatta al telefono e utilizza un sensore capacitivo per rilevare l'umidità; il segnale che invia sarà pigro su terreno asciutto ma zip attraverso la pelle idratata. Utilizza anche luci a LED e ingrandimenti 30x per scattare foto della tua pelle. Gli algoritmi dell'app quantificano i tuoi pori e rughe, comprese le loro dimensioni e profondità. Mentre Neutrogena sta ancora valutando la catena di approvvigionamento e la logistica di stampa e spedizione delle maschere, l'idea è di portarle ai clienti entro un paio di giorni in modo che possa risolvere i problemi sollevati dallo scanner. Quando MaskiD verrà lanciato entro la fine dell'anno, sarete in grado di scegliere tra cinque problemi di pelle (come rughe, arrossamento e opacità) per le sei zone della maschera. Neutrogena non è sicura se i clienti saranno in grado di acquistare le maschere singolarmente, in pacchetti o attraverso un servizio di abbonamento, ma vuole che siano alla pari, in linea di principio, con gli altri prodotti del marchio.

Pelle nel gioco

Nonostante questo impegno per la convenienza, MaskiD richiede un iPhone X per ottenere la vestibilità personalizzata. Neutrogena sta cercando altri modi per ottenere misurazioni accurate da persone senza il telefono costoso. In effetti, molti marchi di bellezza stanno cercando di attirare l'attenzione dei clienti con la tecnologia negli ambienti di vendita al dettaglio. Perfect Corp. crea app in realtà aumentata e intelligenza artificiale per le aziende. La sua app YouCam, che arriverà quest'anno nei negozi Ulta, consente ai clienti di provare virtualmente il trucco e il colore dei capelli, passando da una fondazione all'altra per trovare più facilmente la tonalità perfetta. Ma l'app cerca anche di prendere alcune delle congetture, usando le immagini del tuo viso per offrire suggerimenti su quale trucco si adatta meglio al tono della tua pelle. "Tutta la realtà aumentata sembra aumentare le vendite, ma la cattiva realtà aumentata si traduce in ritorni", ha dichiarato Adam Gam, VP marketing di Perfect Corp.

beauty tech finalmente fa il suo segno perfetto corp jenny 1
Perfect Corp. Jenny McGrath / Digital Trends

Nello stand P & G, i visitatori potrebbero mettersi in fila per una sorta di viaggio della pelle, una versione ridotta del Future X Smart Store di SK-II a Tokyo. Le immagini ad alta risoluzione del tuo viso rivelano la tua "età della pelle" e le aree problematiche, quindi puoi trovare i prodotti corrispondenti tramite uno schermo di proiezione e aggiungerli al carrello. A differenza delle persone che fanno selfie a casa, il negozio può controllare l'illuminazione per un'esperienza più coerente. Mentre ti muovi da una stazione all'altra, attivi ognuno di loro con uno speciale braccialetto intelligente che assomiglia a un fitness senza volto indossabile. Si arriva a questo mantenere il braccialetto, che ricorda tutto delle tue precedenti visite e ti aiuta a monitorare quanto bene i prodotti SK-II stanno funzionando.

Alla fine, questo è davvero l'obiettivo di tutta questa tecnologia: farti acquistare più prodotti dai marchi che lo servono. Almeno ora stanno cercando di fornire un po 'più di progresso insieme alle promesse.

( Fonte )

Precedente I 6 migliori siti per carte di San Valentino elettroniche gratuite Successivo Spotify e Apple Music contro Amazon Music Unlimited: quale è il migliore?

Rispondi