5 modi per aggirare il blocco della connessione a Torrent

C'è una guerra mondiale contro i torrenti in questo momento. I creatori di contenuti e i detentori del copyright stanno facendo del loro meglio per bloccare l'accesso ai siti Web di hosting torrent. Alcuni ISP (Internet Service Provider) sono sotto pressione per bloccare tutte le attività di torrenting.

In un mondo in cui non è più necessario essere un pirata, il blocco del download illegale di opere protette da copyright dovrebbe senza dubbio essere fermato. Ma bloccare l'atto del torrenting, che può avere anche scopi legittimi, non è il modo giusto per affrontarlo. Ecco come evitare qualsiasi iniziativa di blocco delle connessioni torrent.

Nota: MakeUseOf non consente l'uso illegale di torrent. L'utilizzo dei seguenti siti per scopi illegali è fatto interamente a proprio rischio. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali problemi legali che potresti incontrare.

Un semplice Hack: iniziare su una connessione diversa

Connessione wifi

La prima soluzione alternativa per le connessioni torrent bloccate è un semplice hack. Ti troverai a dire, "Perché non ho pensato a questo prima?"

Molti ISP e firewall di rete (come quelli negli uffici o nelle università) applicano solo blocchi di base. Questo blocco di base limita il primo punto di connessione a un sito oa un torrente. Quindi, per bypassarlo, avvia il tuo torrent su una connessione diversa, ad esempio collegando i dati Internet del tuo telefono . Una volta che il torrent inizia a scaricare, torna al Wi-Fi "bloccato" e continuerà il download.

Questo metodo non funziona se il firewall è un po 'più avanzato, ma rimarrai sorpreso di quanto spesso non sia così. Provalo, potresti avere la soluzione più semplice con questo trucco.

1. Modificare il server DNS per sbloccare i siti Web

Spesso, l'unico blocco implementato dal tuo ISP è a livello DNS. Il DNS, o Domain Name System, traduce i numeri degli indirizzi IP nei nomi dei siti web. Per impostazione predefinita, stai utilizzando il server DNS controllato dal tuo ISP. Se lo passi a un DNS pubblico, risolvi il problema.

I server DNS pubblici gratuiti più popolari sono:

  • Google DNS: 8.8.8.8 | 8.8.4.4
  • OpenDNS: 208.67.222.222 | 208.67.220.220
  • Comodo DNS: 8.26.56.26 | 8.20.247.20

Puoi cambiare il tuo server DNS nelle impostazioni di rete e presto sarai in grado di accedere a tutti quei siti Web bloccati.

  • In Windows: vai a Dispositivo di rete e fai clic con il tasto destro del mouse> fai clic su Proprietà > Proprietà IPv4 , quindi modifica i server DNS e fai clic su OK.
  • Su macOS: vai su Preferenze di Sistema > Rete > Avanzate > DNS , aggiungi i nuovi server DNS e fai clic su OK.
  • Su Linux: fare clic sull'applet Rete > Modifica connessioni > Modifica > Impostazioni IPv4 > Indirizzi automatici (DHCP) > Server DNS e aggiungere ogni nuovo indirizzo separato da una virgola.

2. Utilizzare una VPN gratuita per sbloccare i siti Web

ProtonVPN VPN illimitata gratuita

Se non ti senti a tuo agio con le impostazioni di rete, un metodo alternativo per sbloccare i siti Web è utilizzare una VPN. Una VPN, o una rete privata virtuale, maschera l'origine dell'indirizzo IP dell'utente. Fondamentalmente, ti viene mostrato come accedere a Internet da un paese diverso, dove quel sito non è bloccato. E così puoi vederlo.

Per questo, è possibile utilizzare alcuni servizi VPN gratuiti affidabili , ma in genere limitano il download mensile dei dati. Esistono poche altre VPN gratuite illimitate , ma hanno i loro costi nascosti. Ricorda, stiamo usando questa VPN solo per accedere a siti bloccati e scaricare file torrent o link magnetici. In realtà non dovresti scaricare l'intero torrent su tali VPN gratuite.

Raccomanderei l'uso di ProtonVPN , poiché la società non memorizza alcun registro di ciò a cui accedono gli utenti ed è trasparente sulle richieste di condivisione dei dati da parte delle aziende.

3. Utilizzare una VPN Premium per scaricare i torrent

Sbloccare un sito Web è la parte facile. Ma alcuni ISP o firewall istituzionali sono più subdoli nei loro blocchi. I tuoi torrent semplicemente non inizieranno su tali reti. Questo è il momento in cui devi tirare fuori i pezzi grossi e usare un servizio VPN a pagamento per il torrenting .

Le VPN a pagamento hanno meno restrizioni e di solito crittografano anche i tuoi dati. Inoltre non registrano la tua attività sulla rete. Configura sul tuo computer o sul tuo router e puoi accedere e scaricare facilmente i torrent.

Consigliamo ExpressVPN e CyberGhost, entrambi i servizi collaudati che sono eccellenti per il torrenting. Utilizza questo link per ottenere tre mesi GRATUITI quando ti registri per un anno di ExpressVPN.

4. Usa ZbigZ o un Premium Seedbox

ZbigZ è un seedbox gratuito per il download di torrent

Le Seedbox sono la nuova grande cosa nel mondo dei torrent. Un Seedbox è un server virtuale che ti consente di caricare e scaricare i torrent. Puoi quindi scaricare o caricare torrent nella tua seedbox dal tuo computer. Pensa a Dropbox per i torrent.

Perché i seedbox sono popolari? Le Seedbox trasferiscono i dati al tuo computer usando lo stesso metodo con cui qualsiasi sito web trasferisce i dati sul tuo computer. Ciò significa che un amministratore di rete non può bloccare un seedbox poiché ciò significherebbe bloccare tutti gli accessi web.

Le Seedbox vengono generalmente pagate, ma esiste una popolare app gratuita chiamata ZbigZ . L'account gratuito presenta alcune restrizioni, come un limite di download di 150 KBps, una dimensione massima del file di 1 GB, due file in archivio in qualsiasi momento e una scadenza di sette giorni.

I seedbox a pagamento eliminano la maggior parte di queste limitazioni o danno limiti diversi in base al piano. I seedbox più orientati ai torrent sono RapidSeedbox e Seedbox.io . Se sei a tuo agio nel configurare il tuo server privato virtuale o VPS , DediSeedbox e UltraSeedbox sono le opzioni consigliate.

5. Usa la porta 80 (ma è lenta)

Usa la porta 80

Sfortunatamente, alcuni ISP bloccano le porte e il port forwarding utilizzato dalle comuni applicazioni torrent. Se non vuoi pagare una seedbox, puoi usare la stessa idea gratuitamente.

La porta 80 è la porta predefinita per tutti i trasferimenti di dati HTTP, quindi non viene mai bloccata dagli amministratori di rete. Tutto ciò che devi fare è configurare la tua applicazione torrent per utilizzare solo la porta 80.

Vai alle preferenze di rete dell'applicazione e deseleziona prima "Porte casuali". Quindi impostare Port 80 come porta e verificare che funzioni. Infine, deseleziona le caselle per UPnP e NAT-PMP, e sei a posto.

State attenti, questo rallenterà drasticamente le velocità torrent. È la più lenta tra tutte le opzioni qui, ma hey, i mendicanti non possono essere scelti.

La tua scelta di questioni relative al client Torrent

I Torrent ottengono una cattiva reputazione a causa di quanto strettamente associati alla pirateria. Ma ci sono diversi usi legali per BitTorrent , dal download di ISO di nuovi sistemi operativi agli aggiornamenti di grandi videogiochi.

Ma anche se stai usando legalmente i torrent, hai comunque bisogno di un buon client. E no, questo non significa uTorrent. In effetti, uTorrent ha avuto una serie di problemi negli ultimi anni, tra cui vulnerabilità della sicurezza, bloatware e pubblicazione di annunci. Invece, scegli uno di questi migliori client torrent per sostituire uTorrent .

Leggi l'articolo completo: 5 modi per aggirare il blocco delle connessioni Torrent

Fonte: makeuseof.com

Precedente 10 app F-Droid esclusive che non puoi scaricare su Google Play Store Successivo 5 strumenti software di sviluppo giochi gratuiti per creare i tuoi giochi

Rispondi